Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" per inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare questo sito ulteriormente. Scopri l'informativa e come negare il consenso.

  • 335 6607474
  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Ritrovi

28.03.2021: Pedalamus ... igitur!

E' giunta l'ora di pedalare ...

il Genova ... all'Eroica

Maglia genovina d'annata, portata con onore
dal mitico Renè, eroico all'EROICA in Chianti!

il Genova ... non dorme mai!

Quando t'alzi prima dell'alba e ti chiedi chi te lo fa fare, poi ti vesti,
prendi la bici e vai a raggiungere gli amici ... allora capisci!

-->

il Genova ... prende il volo

Sulla pista elicotteri a godersi l'Oltrepo dall'alto,
dopo lo strappo al 18% che sale a Fortunago

-->

ott 2019: il Genova per GENOVA

il Genova pedala fino a Genova per incontrare
ciclisti e cittadini genovesi a 2 mesi dal crollo ...

L'ultima Ruota - Una Milano-Sanremo speciale

Sappiamo bene l’importanza dell’ultima ruota nel nostro sport, sappiamo che l’ultima ruota è quella che il gruppo deve proteggere per vincere in volata o scattare 2F0914C2 FB4B 4EBE A982 CE861B099383 nel momento cruciale di una gara.
Questa volta il gruppetto del Genova decide di mettersi al servizio di “un’ultima ruota” speciale: un gruppo colorato di lavoratrici e lavoratori dello spettacolo e della cultura che partono con le loro biciclette per una “Milano-Sanremo” particolare, portando in ogni città o paese che incontreranno sul tracciato la loro testimonianza di artisti privati della loro arte e del loro pubblico da oltre un anno.
È un percorso che intende raccogliere ed esprimere la voce delle donne e degli uomini che vivono di produzione culturale e di tutta la società civile che riconosce la Cultura come necessaria anche in termini di benessere e di crescita dei cittadini. Questa manifestazione è una presa di visibilità da parte di una categoria di lavoratrici e lavoratori che dovrebbe essere considerata un bene primario. In questa Milano Sanremo non è importante tenersi al riparo per scattare sulla Cipresso o sul Poggio, questa volta ci mettiamo al servizio di questa colorata carovana perché sono loro che devono arrivare a vincere a Sanremo e cercare di far nuovamente sentire la loro voce dimenticata.

Ci presentiamo alla partenza, in Piazza XXIV Maggio, dove troviamo il nostro Presidente Giancarlo Scalmana che sta già rilasciando interviste al corriere della Sera, e veniamo invitati a fare le classiche foto di rito come se fossimo al foglio firme.
Sono molte le realtà coinvolte: Teatri, cinema, bande musicali, FIAB, radio e giornali.

Da un piccolo palco vengono lette testimonianze degli artisti e dichiarato il loro intento di far sentire la loro voce lungo tutto il tragitto; la nostra amica Rita Pelusio (collante tra il gruppetto di artisti pedalatori e i Genovini) indica dal palco gli intenti di questa manifestazione: non è una protesta è una richiesta di ascolto e di tutela di un gruppo che unito ritrova la speranza. Proprio come succede a noi ciclisti.
Partiamo quindi insieme a loro e li scortiamo come veri gregari per proteggerli in questo primo tratto della pedalata che si concluderà il 1° marzo a Sanremo, dopo aver toccato, Pavia, Novi Ligure, Genova, Savona, Albenga.

 

Pronti, via e il nostro presidente si mette a guidare il gruppo formato da circa 40 ciclisti che si avvia lungo una strada a noi molto cara: il Naviglio pavese che spesso scorre al nostro fianco nei nostri allenamenti, lo conosciamo alla perfezione.

Ufficialmente sono 13 nel gruppo dell’Ultima ruota, gli altri sono tutti amici come noi che li accompagnano, ma la nostra presenza è subito vista come punto di riferimento tecnico e mentre il nostro presidente apre il gruppo, gli altri Genovini presenti si mettono subito al servizio come veri e propri gregari andando su e giù per il gruppo, segnalando pericoli lungo la strada, presidiando gli incroci stradali e tenendo buoni gli automobilisti, che rimangono piacevolmente stupiti da questo allegro e colorato gruppo.

749C7088 77D1 49F9 8A60 DBD29A99E3CD Mentre il Garmin segnala velocità che non vorrei mai vedere su Strava, una ragazza mi si affianca e mi chiede consigli su come affrontare la salita che la aspetterà dopo Novi Ligure, o come coprirsi quando il vento inizierà a farsi sentire arrivati sul lungo mare di Savona.
Inutile parlare di ventagli, e l’unico suggerimento che ci sentiamo di dare è quello di godersi ogni pedalata e di farlo con il proprio passo aspettando sempre gli altri compagni.
Cosi tra le varie pause per foto, riprese video (sulla loro ammiraglia c’è un fotografo e un operatore video che segue per documentare tutta la manifestazione), si arriva fino alla Certosa di Pavia.
Un ciclista del gruppo ha un altoparlante che trasmette un collegamento con Radio Popolare dove Claudio Agostoni, storico conduttore dell’emittente, sta raccontando l’avvio di questa impresa e ringrazia Il gruppo del Genova che sta dando supporto tecnico e sportivo ai ciclisti dell’ultima ruota. Ebbene si: il cuore riesce ad andare fuori soglia anche a 15 Km/h in pianura.

In occasione di un’altra sosta per riempire le borracce e mangiare qualcosa il nostro presidente è nuovamente protagonista di un’intervista sempre per Radio Popolare da parte di Paola Piacentini, giornalista che oltre ad avere contribuito all’organizzazione dell’evento racconta la corsa al pubblico su Radio Popolare.

Siamo coinvolti dall’entusiasmo e dalla gioia di questo gruppo, ma nonostante questo rimaniamo dei gregari che vogliono fare bene il proprio lavoro, il gruppo arriva alle porte di Pavia con un largo anticipo sulla tabella di marcia, manca ancora molto al loro appuntamento al Teatro Fraschini dove incontreranno i lavoratori e gli allievi della scuola di Teatro.
Non ci resta altro che girare le nostre biciclette e tornare, a malincuore, verso la nostra Porta Genova di Milano e con un saluto che solo un gruppo di artisti, saltimbanchi, comici e attori può arrivare diretto al cuore. Riprendiamo la strada da dove siamo venuti, questa volta la velocità è decisamente più sostenuta, ma non ce ne accorgiamo, abbiamo carica ed energie che ci porteranno fino a casa.

La sera, a casa, la mente torna alla giornata trascorsa, si guardano le foto e scopriamo che su alcune testate si parla già dell’evento. Sintonizzo la radio su Radio Popolare aspettando di sentire notizie di questo fantastico gruppo e ancora una volta si sente un ringraziamento al Genova 1913 per il supporto fornito nella sicurezza stradale e nel ruolo di gregari che hanno permesso ai loro capitani di centrare l’obbiettivo di tappa.

Di seguito alcuni link di approfondimento

L'ultima Ruota

Il Corriere della Sera - L'ultima Ruota


Vieni a trovarci

via Marostica 4 - 20146 Milano
(c/o Tennis Club 5 Pioppi)

Patrizia (segretaria)
338 6540815 - segreteria@genova1913.it

Giancarlo (presidente)
335 6607474 - info@genova1913.it

GIO - 21.00 - 23.00

Punti di RITROVO

Il vantaggio di trovarsi in una società come il Genova è quello di poter uscire quasi tutti i giorni della settimana in compagnia. Nel tempo si sono creati dei gruppi spontanei, poi istituzionalizzati per dare modo anche agli ultimi arrivati di inserirsi da subito in gruppo. Il consiglio è di provare tutte le combinazioni per verificare il livello ciclistico dei diversi gruppi e poter successivamente scegliere in base al proprio livello.

0 - SEDE SOCIALE GIO 21.00 - 23.00 - ritrovo in sede per due chiacchiere
1  - TORNELLI SAB 9.00 - livello medio/alto - Bereguardo A/R (70Km)
DOM 9.00 - livello medio
2 - CASETTA ACQUA (Corsico) DOM, MAR e GIO ore 9.00 - livello medio (ciclosportivi)
MAR e GIO 18.30 - livello alto (bella stagione)
3 - MAC MAHON DOM 8.15 - livello medio/alto - Brianza (A/R 100Km)
4 - HOTEL BRUN / TRENNO Incrocio via Novara e via Caldera (lato parco di Trenno)
5  - MUSOCCO (ingr. cimitero) MAR e GIO 19.00 - circuito di 3,5 km per 1 ora.
6 - VIGORELLI Ingresso  velodromo Maspes-Vigorelli.

I ritrovi indicati sono i più utilizzati, ma possono variare  in funzione della stagione, del meteo e del gruppo. Seguite i messaggi in chat di Whatsapp sui canali "Le vie d'acqua" e "Andamento lento" per essere sempre aggiornati e non mancare mai un'uscita in compagnia. Se ancora non siete "connessi" ma fate parte del Genova 1913, richiedete di essere inseriti nei gruppi.

STAMPA o accedi alla  MAPPA INTERATTIVA  per una miglior consultazione

Previsioni Meteo

© 2021 sprechu